La ring road in Islanda
Quando partire e perché

Tempo di Viaggi Travel Agency & Tour Operator

Se ami l’Islanda, non puoi esimerti dal visitarla e nel farlo, non devi assolutamente farti scappare la bellezza della Ring Road islandese.
Una strada che ad anello, si avvolge tutta intorno all’intera nazione.
La Ring Road è la strada più lunga dell’intero paese, lunga quasi 1.335 km e sicuramente la strada più suggestiva dell’intera Islanda, passando tra ghiaccia, vulcani e paesaggi mozzafiato.

Con questo articolo cercheremo di farti vivere in anticipo, prima del tuo viaggio in Islanda, le bellezze e le curiosità racchiuse all’interno di questo anello magico.

ring road

Il periodo migliore per guidare sulla Ring Road:


Tra aprile ed ottobre è sicuramente il periodo migliore per guidare sulla strada, avendo a disposizione in questo periodo dell’anno, giornate più lunghe, con più luce. Meglio non avventurarsi qui durante il periodo invernale, dove il tempo e le condizioni della strada possono mutare molto rapidamente.


islanda

Quanto tempo serve per percorrere la Ring Road:


Pianifica almeno 10 giorni di tempo per percorrerla tutta in estrema tranquillità, per riuscire a gustarti al meglio tutte le sorprese che ti si riveleranno durante il cammino e per darti la possibilità di fermarti, qualora ne avessi voglia.

ring road 2

Il Golden Circle:


Un tour molto in voga tra i turisti, percorso questo, lungo 300 km, che comprende molte delle meraviglie naturali che l’Islanda ha da offrire. Le attrazioni più importanti, che incontrerai durante il viaggio, saranno Il Parco Nazionale del pingvellir, la cascata di Gullfoss, la Laguna Blu e l’area dei Geyser.

La costa sud islandese:


La parte più visitata e famosa dell’Islanda, grazie alle caratteristiche uniche del suo territorio. La costa sud islandese è il vero e proprio gioiello del paese, grazie alla presenza del ghiacciaio -laguna e il Parco Nazionale di Vitnajokull.


Cascata Skogafoss:


Una grande quantità di acqua cade giù da circa 60 metri di altezza regalando ai visitatori uno spettacolo sensazionale, la forza di madre natura che lavora duramente da anni per scolpire il paesaggio circostante. Questo è questo è quello che colpisce più di tutto quando si decide di visitare questo posto.

cascata

Spiaggia nera di Reynisfjara:


Ai margini della spiaggia, spiccano grandi colonne di basalto, che dall’alto della loro imponenza sembrano quasi ergersi a difesa dell’intera spiaggia. Un posto unico che merita sicuramente di essere visitato.


spiaggia nera

La costa est islandese:


Il primo passaggio obbligatorio, del viaggio lungo la costa est, è sicuramente la visita alla cittadina di Djupivogur, posto ideale per tutti coloro che amano guardare gli uccelli nel loro habitat naturale.

Egillsstadir:


Città più grande nell’est dell’Islanda Egillsstadir, è un posto bellissimo da vedere, per arrivarci bisogna percorrere una lunga vallata con tante cascate, che ti accompagneranno durante tutto il tragitto.


Nord dell’Islanda:


Uscito dalla città di Egillstadir, ti addentrerai verso il nord del paese, in direzione Rjukandi, dove potrai riposarti un po’ prima di arrivare alle famose cascate di Dettifoss, che hanno una portata d’acqua di 500 metri cubi d’acqua al secondo, sono considerate le cascate più potenti di tutta Europa.

La città di Husavik:


Città questa famosissima per l’osservazione delle balene, che lungo le coste della città del nord dell’Islanda, sono solite passare felici momenti all’interno di un territorio quasi del tutto incontaminato.

husavik

La lava fumante a Krafla:


Potrai camminare tra i flussi di lava del vulcano di Krafla. Un posto affascinate e di assoluto interesse scientifico.


Ovest dell’Islanda:


Da Akureyri a Borgarnes sulla costa ovest ci sono cira 300 km di strada. Lungo il percorso passerai per Vatnsnes, una piccola penisola tra i fiordi e Hvammstagi, dove l’osservazione delle foche è l’attività più in voga e dove se sarai fortunato potrai vederle cacciare e giocare nel loro ambiente naturale.


Conclusione:


Se ami questa terra unica, non devi fare altro che organizzare il tuo viaggio seguendo la rotta stabilita dalla Ring Road la porta d’accesso alle meraviglie custodite dall’Islanda.