Storia del Carnevale di Rio
Il più famoso al mondo

Tempo di Viaggi Travel Agency & Tour Operator

Se state programmando un viaggio a Rio de Janeiro per il mese di febbraio non dimenticatevi che in questo periodo nella città brasiliana si festeggia la manifestazione più importante e più conosciuta di tutto il Brasile, il famoso carnevale di Rio de Janeiro. Quindi perché non decidere di organizzare un viaggio proprio in concomitanza con i festeggiamenti per vivere un’esperienza indimenticabile?

rio

Le origini:


Il carnevale di Rio non è solo una festa che celebra il periodo che precede le ceneri e la quaresima, ma si tratta di una vera e propria manifestazione culturale che ha racchiuse in sé delle influenze portoghesi, italiane ed africane.
I portoghesi, introdussero la festa del carnevale in Brasile, prendendo ispirazione dal loro “Entrudo” festa che si ispira a sua volta al carnevale italiano.

I portoghesi portarono in Brasile molti schiavi dall'Africa, motivo per il quale il carnevale brasiliano ha molte influenze africane, come l’utilizzo durante la sfilata di piume, ossa, pietre utilizzati nella cultura africana per scacciare gli spiriti maligni e che tutt’oggi costituiscono gli elementi principali con cui vengono ultimati i vestiti utilizzati durante la sfilata.

La Samba:



samba

A testimonianza del legame del carnevale di Rio con la tradizione africana c’è l’utilizzo della danza come strumento propiziatorio, come forma di comunicazione non verbale che acquista il suo posto d’onore al carnevale a partire dal 1917, quando i festeggiamenti del carnevale dalle dimore delle persone meno abbienti si spostarono nelle strade, dove gli schiavi africani avevano cominciato a dare vita a festeggiamenti sempre più particolari sempre più ricchi di folklore, dove il ballo cominciò inesorabilmente a prendere la scena.
Nel 1930 cominciarono a nascere le prime scuole di samba del paese.

Quanto dura il carnevale di Rio:


Dal giovedì al Martedì Grasso, le scuole si sfidano a colpi di samba nel Sambodromo, che ospita la sfilata dal 1984.
Ogni scuola ha circa un’ora e mezza per mostrare il frutto del duro lavoro.

Il Sambodromo:



festa

Fino al 1984 la sede del carnevale era la famosissima strada viale Marques de Sapucaì.
Ma la crescente popolarità dei festeggiamenti del carnevale portò alla costruzione di un’area dedicata, che potesse ospitare al meglio la manifestazione. Venne costruito il Sambodromo, fu progettato da Oscar Niemeyer.


LEGGI ANCHE:

volare



COME SOPRAVVIVERE A UN LUNGO VIAGGIO IN AEREO!