Il deserto del Sahara è un luogo da cartolina, nell’immaginario collettivo un’ampia regione di dune di sabbia, con tramonti cristallini sui quali si stagliano carovane di dromedari e notti stellate da togliere il fiato.

Ma nella realtà è molto di più e molto più variegato: lungo gli ouadi, letti dei fiumi occasionalmente irrorati dalle piogge, cresce una inaspettata vegetazione di tamerici, acacie, euforbie; hammada (deserto di pietra) ed erg (deserto di sabbia) si alternano in un paesaggio sempre mutevole; i dromedari sono un prezioso aiuto, con la loro forza e resistenza, alla sopravvivenza dell’uomo in terre tanto inospitali, anche se non sono gli unici frequentatori: gazzelle, asinelli selvatici, fennec (la volpe del deserto), jerboa (topolini dalle grandi orecchie e la lunga coda), lucertole ed altri rettili simili ad iguane o più bizzarri come il pesce della sabbia, corvi, aquile e varie altre specie di uccelli. Difficile assaporare tutto questo se si resta ai margini del deserto, ed è solo percorrendolo a piedi che si può godere appieno dei ritmi rallentati, della vastità e della bellezza, oltre ad incontrare i pastori nomadi, conoscendone lo spartano stile di vita.

Si parte da Marrakech, i colori e i suoni della medina e del souk, la ricchezza della sua storia e la magia di piazza Djemaa el Fna, Patrimonio Culturale e Immateriale dell’Umanità per l’UNESCO, teatro, ogni giorno e sera dell’anno, di un caleidoscopico intreccio di musica, saltimbanchi, bancarelle di cibo, profumi, incantatori di serpenti, danzatori gnawa, spremute d’arancia, lumache in sugo piccante e frutta secca.
Saliremo in montagna, sull’Alto Atlas, raggiungendo il passo del Tichka a più di 2000 metri e proseguiremo verso Ouarzazate, dove visiteremo la prima kashba del viaggio, e quindi i monti lunari del Jebel Saghro, arrivando infine ad Agdz, con il lussureggiante palmeto formato dal fiume Draa. Percorreremo tutta la valle fino alla regione di m’Hamid, dove trascorreremo due indimenticabili giornate, a piedi dall’Erg Laoudi all’Oued Mosmo. Al ritorno, risaliremo tutta la Valle delle Draa ed infine l’Alto Atlas; una deviazione ci porterà nella variopinta valle dell’Ounila, fermandoci a visitare la kashba di Telouet, prima di raggiungere la nostra ultima tappa, il minuscolo villaggio berbero di Imouzzer, per conoscerne la popolazione ed i progetti di sviluppo e apprezzarne l’autentica cucina tradizionale. Siete pronti per questa fantastica e indimenticabile avventura?




GIORNO 1:
Ci troviamo tutti a Marrakech!!!
Siete pronti per questo emozionante viaggio? Vi ricordiamo che i voli li gestite in completa autonomia ed oggi vi aspettiamo tutti a Marrakech. Vi daremo le indicazioni sull’orario di arrivo in modo da poterci trovare tutti in aeroporto, dove ad attenderci si sarà il nostro compagno di avventura. Insieme ci recheremo nella medina (città vecchia), per sistemarci nel nostro riad, casa tradizionale marocchina con patio centrale. Cominceremo a prendere confidenza con i vicoli colorati e vocianti del souk (mercato), assaporando i profumi delle spezie e la vivacità degli abitanti di questa città. Ceneremo alle bancarelle di Djemaa el Fna, la piazza centrale della medina, che funge da palcoscenico a cielo aperto per artisti, musici, cantastorie e giocolieri, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Pernottamento in riad.

GIORNO 2:
Marrakech, la sua vita reale…
Giornata dedicata alla visita guidata della medina di Marrakech: il minareto ed i giardini della Koutobia, le Tombe Saadiane, il ricco e ben conservato palazzo Bahia ed il palazzo Badi. Pranzo in medina, a casa dell’accompagnatore. Nel pomeriggio esplorerete anche il souk degli artigiani: laboratori di sarti, tintori e falegnami, botteghe e negozi di ceramiche, argento, tappeti, tessuti, ferro battuto, lampade in pelle e vetro, stucchi, gessi e tadelakt (un particolare stucco liscio ed impermeabile nella cui preparazione tradizionale si impiegano sapone all’olio di oliva e uovo). Per cena, potrete provare il piatto tradizionale di Marrakech, la tanjia, sempre a casa dell’accompagnatore: un’anfora di terracotta riempita con carne di manzo o montone e spezie, portata a cuocere nella caldaia che riscalda l’hammam. Pernottamento in riad.

GIORNO 3:
Attraverseremo l’Alto Atlas fino alla valle della Draa
Dopo colazione, attraverseremo l’Alto Atlas per la bellissima strada del Tizin’Tichka: il versante settentrionale offre la vista su foreste di lecci e più in alto di pini di Aleppo, per giungere al passo Tichka, a più di 2200mt di altitudine, prima di cominciare la discesa sul variopinto versante meridionale che ci porterà a Ouarzazate. In città faremo una sosta per visitare la prima kashba del nostro itinerario, quella di Taourirt, in compagnia di Hamid, che ci racconterà la vita ai tempi dei Glaoui, i signori del Sud marocchino. Da Ouarzazate, attraversato il Jebel Saghro, giungeremo ad Agdz, all’inizio valle della Draa, dove saremo accolti da Abdellah per la cena ed il pernottamento in maison d’hotes.

GIORNO 4:
Tutto ciò che dobbiamo sapere sulle palmerie
Giornata dedicata all’esplorazione della palmerie ai piedi del Jebel Kissen, una montagna che deve il suo nome alla curiosa forma dovuta all’erosione (kissen in darija, l’arabo che si parla in Marocco, significa bicchieri) ed Abdellah ci spiegherà il funzionamento di una palmeraie: la coltivazione a strati (palme da dattero, alberi da frutta, cereali, ortaggi ed erba medica), la fecondazione delle palme e le diverse qualità di datteri, il sistema di canali d’irrigazione e gli annosi problemi legati alla siccità. Arriveremo fino a Tamnougalte, dove potremo visitare la kashba che ospita un museo di oggetti di uso quotidiano tradizionali di questa regione. Prima del tramonto faremo in tempo a concederci un rilassante hammam tradizionale, prima della cena ed il pernottamento in maison d’hotes.

GIORNO 5:
La nostra prima notte in campo tendato…una magia sotto il cielo stellato!
Dopo colazione saluteremo Abdellah e la sua famiglia, e continueremo verso sud, lungo il corso del fiume Draa, fra il verde intenso delle palme nel fondo valle e l’ocra delle costruzioni in argilla, alcune distrutte e abbandonate ed altre tutt’oggi abitate, sui fianchi delle brulle e rocciose montagne. Giunti al piccolo villaggio di Tagounite, incontreremo Larbi, la nostra guida per il deserto, e con lui raggiungeremo con una breve pista il bivacco ai piedi delle dune dell’Erg Laoudi (in arabo Dune degli Ebrei), dove pranzeremo. Nel pomeriggio inizieremo la nostra avventura a piedi: caricati zaini e provviste sul dorso dei dromedari, partiremo per raggiungere l’Oued Mosmo, il letto secco di un fiume che scende dalle pendici del Jebel Bani, la catena montuosa che fa da quinta, a nord, alla grande distesa del Sahara. Monteremo le tende per la notte, mentre i cammellieri accompagnano i dromedari al vicino pozzo per dissetarli, e gusteremo la cena che Larbi preparerà per noi. Pernottamento in campo tendato.

GIORNO 6:
A piedi nell’Erg per imparare a conoscerlo
Avremo tutta la mattina per esplorare l’erg che fa da contorno all’Oued Mosmo, conoscere le piante che lo rinfrescano, scoprire le tracce dei piccoli scarabei e dei fennec, e con un po’ di fortuna anche quelle di gazzella. Ci recheremo al pozzo, e Larbi ci racconterà dell’importanza di questi luoghi, molto frequentati dai cammellieri e dai pastori nomadi. Nel pomeriggio ripartiremo a piedi per tornare all’Erg Laoudi, facendo una interessantissima sosta presso un accampamento di pastori nomadi, e condivideremo con i nostri ospiti l’immancabile tè alla menta e qualche prezioso attimo della loro spartana esistenza. Giunti al bivacco base, ci sistemeremo nelle comode tende, per la cena, la serata musicale ed il pernottamento in bivacco.

GIORNO 7:
Lasceremo il deserto per arrivare a Tamgroute e Agdz
Salutati i nostri ospiti lasceremo il deserto e ripercorreremo la valle della Draa fino a giungere a Tamgroute, piccolo villaggio sabbioso, dove incontreremo Mohamed, la guida locale, che ci accompagnerà a visitare la kashba sotterranea, la piccola ma ricca biblioteca coranica ed i laboratori di ceramica verde: a Tamgroute ci sono infatti i forni dove vengono cotte le tipiche tegole verdi che ornano i tetti di tutti gli edifici religiosi del Marocco. Pranzeremo in famiglia ospiti di Mohamed. Ripartiremo quindi per Agdz, dove ci potrebbe essere tempo, per chi lo desideri, per un altro hammam tradizionale, prima della cena e del pernottamento in maison d’hotes.

GIORNO 8:
Dai paesaggi lunari del Jebel Saghro fino a risalire verso il Tichka
Partiremo in direzione di Ouarzazate, riattraversando i dolci paesaggi lunari del Jebel Saghro, per poi salire verso il Tichka, passando questa volta per la sorprendente valle dell’Ounila, con i suoi canyon verdissimi che fanno da sfondo a villaggi costruiti con la terra locale, e quindi ciascuno di un colore diverso! Raggiungeremo il villaggio di Telouet, dove il nostro ospite Mohamed ci accompagnerà a visitare la kashba che fu sede del governo dei Glaoui, i pascià del sud del Marocco: ammireremo le sale interne della porzione di kashba ancora accessibile, con i pavimenti in marmo di Carrara, le parete decorate con stucchi e mosaici, e con i soffitti in legno di cedro scolpito. Pranzeremo nel bel ristorante di Mohamed e quindi ci ricongiungeremo con la strada del passo del Tichka. Dopo i tornanti del versante nord, con una breve pista raggiungeremo il villaggio di Imouzzer, dove saremo accolti da Mohamed Kachtoun che ci accompagnerà a La Maison de la Culture, un centro per l’accoglienza ai viaggiatori costruito dall’Associazione Wifaq per lo sviluppo rurale di cui Mohamed è presidente. Potremo assaggiare la copiosa cena tipicamente berbera preparata da Kabira, l’”angelo” de La Maison: tajine o couscous d’orzo e di grano preparato secondo l’antica ricetta tradizionale, con ingredienti assolutamente bio prodotti nella zona. Pernottamento in gîte d’étape.

GIORNO 9:
Progetti di sviluppo nel piccolo villaggio berbero di montagna di Imouzzer Tichka
Ci sveglieremo con il profumo del pane che Kabira avrà preparato per noi, e dopo colazione faremo una bella passeggiata al villaggio e lungo i sentieri che corrono accanto ai meleti e tra i noci secolari; Mohamed ci racconterà dei numerosi progetti locali dell’Associazione Wifaq: irrigazione e costruzione di due piccoli bacini di raccolta dell’acqua per le estati secche, distribuzione dell’acqua in tutte le case, sistemazione della scuola primaria e materna, programmi educativi in collaborazione con scuole di pedagogia, organizzazione di campi di lavoro estivi per ragazzi italiani, costruzione di un ponte sul ruscello che attraversa il paese, raccolta e incenerimento della spazzatura, corsi di alfabetizzazione per le donne e costruzione della Maison des Femmes. Nel tardo pomeriggio, saluteremo Mohamed e partiremo per rientrare a Marrakech. Qui giunti, ceneremo in un piccolo ristorantino nei pressi della piazza, prima del pernottamento in riad.

GIORNO 10:
Ciao a tutti, ci vedremo nel prossimo viaggio!
A malincuore dobbiamo tornare a casa ma come tutte le cose belle questo non è un addio ma solo un arrivederci al prossimo viaggio!

Attenzione: in caso di neve o strade impraticabili lungo il passo del Tichka, l’andata o il ritorno avverranno per la strada Ouarzazate-Agadir-Chichaoua-Marrakech con conseguente inevitabile modifica del programma.

Importante: questo viaggio di gruppo richiede un elevato spirito di adattamento e desiderio di condividere gli alloggi con bagno in comune e camere multiple. Previsti pernottamenti in tende e campo tendato. Reale motivazione a conoscere lo stile di vita marocchino e predisposizione a camminare con un piccolo zaino in spalla, sebbene non sia necessaria una preparazione fisica particolare.
Il programma prevede, per i giorni di deserto, due mezze giornate a piedi, su terreno spesso pietroso, a volte sabbioso, generalmente esposti al sole, con lo zainetto necessario per la giornata (acqua ed eventuale farmacia), accompagnatore in lingua italiana e guida berbera; di livello medio, senza quasi dislivelli, non presenta difficoltà tecniche e non richiede particolare attrezzatura specifica, prevede un massimo di tre ore di cammino al giorno. La difficoltà principale di queste passeggiate è legata all’ambiente: l’aria del deserto è estremamente secca, e sarà quindi necessario acquistare un turbante, indispensabile in caso di forte vento e molto utile, comunque, per respirare sempre aria umida; infine, si deve sopportare il disagio di non poter fare una vera doccia.

Nota bene: il programma di viaggio potrebbe subire variazioni prima della partenza (in tal caso ne verrà data tempestiva comunicazione) o anche durante il viaggio stesso, a causa della momentanea indisponibilità delle comunità ospitanti, di variazioni delle condizioni sociali ed ambientali, della concomitanza con importanti festività locali.


LA QUOTA COMPRENDE
· tutti i pernottamenti, i pasti e le bevande (escluse bevande alcoliche)
· noleggio del/dei veicoli senza autista, inclusi assicurazione con franchigia del 5% del valore dell’auto, km illimitato e carburante. Richiesta disponibilità alla guida
· compagno di avventure YALLAZ
· le guide locali
· entrata primo hammam a Tamnougalte
· entrate ai siti della medina di Marrakech, alle kashba di Ouarzazate, Tamnougalte e Telouet, ed alla biblioteca coranica di Tamgroute
· per i giorni nel deserto, dromedari per il trasporto di bagagli personali, attrezzatura per il campo, cibo ed acqua
· percentuale a sostegno dei progetti visitati
· Assicurazione medico/bagaglio
· Assistenza completa

LA QUOTA NON COMPRENDE
· volo A/R dall'Italia
· dromedari o muli per il trasporto di persone
· secondo ingresso hammam di Agdz
· mance - spese personali
· assicurazione di annullamento facoltativa € 45 a persona da confermare al momento dell’iscrizione.
· Tutto quello che non è descritto nella voce "la quota comprende”

Pasti: in ristorantini, appartamenti, famiglie, cooperative, a picnic; si richiede collaborazione per la preparazione dei pasti durante i picnic.
Eventuali richieste particolari vanno segnalate in anticipo (vegetariani, intolleranze alimentari, etc).


Informazioni dettaglio per l'acquisto




Documenti & Visti: per entrare in Marocco è necessario il passaporto valido per 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese.
Il visto di ingresso turistico, valido 3 mesi, si ottiene gratuitamente in aeroporto all’arrivo in
Marocco.
Vaccinazioni: nessuna
Difficoltà: viaggio con ritmi intensi
Dove si dorme: riad, Maison d’hôtes, Campo tendato, Bivacco, Gîte d’étape
Accompagnatore: in lingua italiana non professionista, che funge da coordinatore e mediatore linguistico-culturale, e varie guide locali.
Trasporti interni: con mezzi privati senza autista: è necessario che uno o più viaggiatori mettano a disposizione la propria patente di guida. Nei giorni di deserto si utilizzano i dromedari per il trasporto dei bagagli.
Pernottamenti: in riad, in maison d’hotes, campo tendato e bivacco.
riad: sono caratteristiche case riadattate a luogo di pernottamento e si trovano nella medina (parte antica della città); erano abitazioni tradizionali riccamente decorate con mosaici, stucchi e legno intarsiato, con patio centrale circondato dalle camere, spesso distribuite su più piani e con la terrazza ed il cortile ora utilizzati per i pasti; le camere si caratterizzano per non essere standard come quelle di un classico hotel occidentale! sono doppie o triple con toilette e doccia privati
maison d’hotes: normalmente presenti nelle zone rurali del Marocco, sono abitazioni di campagna, generalmente in architettura tradizionale in argilla, pietra e paglia, riadattate come piccoli hotel a gestione familiare, semplici ma molto curati e con una cucina strepitosa; hanno un numero limitato di camere e le camere sono doppie o triple, con toilette e doccia privati
campo tendato: per la prima notte nel deserto, la sistemazione prevede tende (da 4 o 5 posti), stuoie o tappeti, materassini e tante coperte, tutto fornito dall’organizzazione; per la toilette.. á la belle étoile!
bivacco: pernotto in tende già montate, da due o tre posti letto, con stuoie o tappeti, materassini e coperte fornite dall’organizzazione; la toilette è una semplicissima ma curata capanna in prossimità delle tende
gîte d’étape: La Maison de la Culture, a Imouzzer Tichka, è un centro comunitario del villaggio, simile ad un nostro rifugio di montagna; la struttura è organizzata in quattro camere da 4-5 posti letto ciascuna: in ogni camera c’è un letto matrimoniale, accanto a materassini posti su tappeti; due toilette e due docce sono condivisi per tutta la struttura; è inoltre presente un salone (riscaldato con una stufa a legna) per i pasti, un patio esterno ed un giardino.


ISTRUZIONI PER ACQUISTARE IL VOSTRO VOLO
Prenotate il vostro volo seguendo le indicazioni riportate qui di seguito, una volta atterrati ci penserà il vostro compagno di avventura a riunirvi al resto del gruppo!

AEROPORTO DI ANDATA
Da qualsiasi città Italiana dovrete acquistare il volo di andata per la città di Marrakech (RAK)
DATA DI ARRIVO
Dovrete arrivare a Marrakech nella data del Giorno 1 (vedi itinerario)
AEROPORTO DI RITORNO
Dovrete acquistare il volo di ritorno da Marrakech (RAK)
DATA DI RITORNO
Il giorno di partenza, ovvero il giorno 10 a Marrakech, sarete completamente autonomi nella gestione degli orari di check out relativi al vostro volo.
I nostri servizi si concluderanno a Marrakech nella data del Giorno 10, dopo aver riconsegnato la vettura in aeroporto (vedi itinerario), consigliamo di prendere il volo di ritorno in quella data.


Seleziona la tua data di partenza tra quelle proposte nel calendario.
Fissa il tuo posto pagando un acconto sul viaggio
( verrai rimborsato al 100% se il viaggio non venisse effettuato ).
Non perdere l'occasione di vivere un'esperienza insieme a noi che non potrai mai dimenticare.
Clicca il bottone e seleziona dalla casella la partenza che ti interessa, oppure contattaci direttamente per qualsiasi informazione.

PRENOTA SENZA PENSIERI - RIMBORSO AL 100% Stai pensando di partire ma prenotare ti mette un po' di ansia? Non preoccuparti: se non potessi partire a causa di nuove norme, ti rimborsiamo.

Info Rimborsi

Marocco
"La sorpresa del deserto" viaggio on the road

A partire da 1.090,00 €
Per ogni età
10 Giorni
In viaggio con:
Vedi Calendario Partenze
Aggiungi partecipanti
Hai bisogno di aiuto ?
Invia una mail

Condividi adesso su

Richiedi informazioni
Ti interessa acquistare questo articolo ma vuoi delle informazioni più dettagliate? Contattaci adesso senza impegno sapremo fornirti le risposte che cerchi.